Storia 2018-04-09T16:12:54+00:00
STORIA

La Storia

Faraone, marchio italiano di alta gioielleria le cui origini risalgono al 1860, inaugura, forte della sua secolare competenza nel campo dei preziosi, “Faraone Casa d’Aste”, società controllata espressamente dedicata all’attività di vendita all’incanto di capolavori di alta gioielleria. Estimatori dei gioielli Faraone furono, e tuttora sono, membri di nobili famiglie come in passato la Regina Margherita di Savoia, la Famiglia Reale Monegasca, oltre a star internazionali della lirica e del cinema come Maria Callas, Anna Magnani, Ava Gardner e Ingrid Bergman.

Alla più tradizionale attività di alta gioielleria, volta alla realizzazione di veri capolavori d’arte da indossare, come i pezzi della collezione “One of a Kind”, Faraone propone ai propri clienti un servizio esclusivo e completo di valutazione, acquisto o permuta di preziosi, gioielli e orologi, oltre alla possibilità di porli all’incanto mediante la propria casa d’aste, al fine di garantire al cliente la migliore valutazione, ovvero quella del mercato.

Oggi: Faraone Casa d’Aste

Un dedicato ed esperto team valuterà capolavori di alta gioielleria, di tutti i periodi, sia della Maison che di altri iconici marchi, dai singoli pezzi alle intere collezioni.
La costituzione di Faraone Casa d’Aste nasce da una specifica analisi della tendenza del trend nell’utilizzo dei preziosi, spiega l’Amministratore Delegato, Vittoria Bianchi:
“Le occasioni per indossare gioielli di una certa importanza sono ormai rare. Oggi, il gioiello è portato diversamente; un solo pezzo, neppure troppo vistoso, da poter essere indossato tutti i giorni, e uno o due, purissimi ma al tempo stesso discreti, per le grandi occasioni.
E’ così che le parure e le spille delle nostre nonne sono uscite di scena. Perché non venderle, o trasformarle in qualcosa di più portabile? Le opportunità che offriamo ai nostri clienti sono molteplici: dalla vendita all’asta, alla permuta del gioiello con una versione più attuale dello stesso, all’acquisto diretto da parte nostra nel caso di capolavori di grande valore sia firmati dalla nostra Maison che da altri marchi.”