Come vendere all’asta 2018-04-12T10:53:06+00:00
VENDERE ALL’ASTA

COME VENDERE ALL’ASTA

Mettere i propri gioielli all’asta è molto più semplice di quanto si possa pensare. E’ sufficiente mettersi in contatto con noi e ci occuperemo di tutto quanto necessario.

Vi assisteremo nella Valutazione e vi seguiremo in tutti i passaggi per arrivare alla stesura del Mandato a Vendere, che sottoscriverete presso la nostra sede a Milano, in via Montenapoleone 9.
Vi consiglieremo anche il periodo migliore per proporre i vostri preziosi all’asta.

Peraltro, oltre alle nostre due aste annuali di Milano abbiamo stretto rapporti con prestigiose case d’aste internazionali per poter mettere in vendita alcuni preziosi di particolare prestigio anche su piazze internazionali.
Ovviamente il mandato è esclusivamente a Faraone Casa D’aste che gestirà tutto il rapporto senza ulteriori adempimenti da parte vostra.

MANDATO A VENDERE

Faraone Casa d’Aste S.r.l. (anche Faraone) agisce in qualità di Mandataria con rappresentanza, in esclusiva, in nome e per conto del Mandante, per la vendita dei beni specificatamente identificati nel Mandato a Vendere.
I beni saranno venduti in asta, salvo diversi accordi. Il contratto di vendita dei beni intercorre tra il Mandante e il maggior offerente (il Compratore).
Faraone a suo insindacabile giudizio ha la facoltà di decidere:
i) le modalità e le condizioni di vendita con cui il bene o i beni saranno offerti in vendita;
ii) la descrizione e l’illustrazione dei beni nel catalogo o le eventuali relazioni sulle relative condizioni;
iii) la data e il luogo dell’asta/e;
iv) di consultare esperti di propria scelta e di fare effettuare certificazioni o analisi in relazione ai beni prima o dopo la vendita.
Il mandato ha durata di 12 mesi salvo diversa pattuizione e potrà essere risolto da entrambe le parti a determinate condizioni come indicate nelle CONDIZIONI GENERALI DEL MANDATO A VENDERE.
In particolare se il mandante ritira l’oggetto prima dell’Asta dovrà corrispondere le commissioni sul prezzo di Riserva convenuto. Se l’oggetto risulta invenduto all’Asta, Faraone, per tutta la durata del mandato, potrà vendere per trattativa privata l’oggetto al prezzo di Riserva. Se riceverà offerte inferiori a questa, potrà venderlo solo previa approvazione scritta del Mandante.

Riserva

La Riserva, se stabilita tra le parti, è il prezzo minimo che dovrà essere versato al Mandante in caso di aggiudicazione, al netto delle commissioni, e che sarà indicato nel Mandato a Vendere.
Faraone potrà a suo giudizio aggiudicare e quindi vendere il bene ad un prezzo di battuta inferiore alla riserva, in questo caso, sarà garantito al venditore il prezzo di riserva.

Commissioni e spese a carico del mandante

Il Mandante riconoscerà a Faraone una commissione di vendita pari al 9% (oltre IVA) del prezzo di aggiudicazione, che sarà dedotta dal prezzo di aggiudicazione del bene venduto.
E’ facoltà di Faraone di chiedere al Mandante le spese inerenti l’assicurazione per la custodia del bene presso Faraone, anche in caso di mancata vendita, che saranno pari all’1% sul prezzo di riserva o di aggiudicazione se maggiore.
Sono a carico del Mandante anche le eventuali spese di certificazione e/o analisi presso gli enti preposti.

Spese a carico di Faraone

Sono a carico di Faraone tutte le spese relative alla valutazione dei beni, alla organizzazione, alla pubblicità, alla stampa ed alla diffusione del catalogo dell’asta.

Regime IVA applicabile sui beni venduti all’asta

Se il Mandante è un privato italiano o straniero (non soggetto passivo IVA) la vendita dei beni è soggetta al regime del margine ex. art. 40-bis D. Lgs. 41/1995.
Se il Mandante è un soggetto passivo IVA, è tenuto a dichiarare il regime IVA applicabile ad ogni singolo bene, ovvero se applicare il “regime del margine” ovvero il “regime ordinario”.

Pagamento al Mandante

I beni si intendono venduti quando il Compratore li ritira e ne versa l’intero prezzo di aggiudicazione oltre ai diritti d’asta. Faraone corrisponderà al Mandante un importo pari al prezzo di aggiudicazione, dedotte le commissioni di vendita e le eventuali spese sostenute, trascorsi 15 giorni dal perfezionamento della vendita di cui sopra. I pagamenti saranno effettuati in EURO salvo diverse istruzioni scritte del Mandante.

Quanto sopra è un solo estratto delle CONDIZIONI GENERALI DEL MANDATO A VENDERE a cui fare riferimento in termini legali, che vi sarà consegnato in occasione della sottoscrizione del Mandato a Vendere.